AQUARIUS – DRY DOCK

AQUARIUS – DRY DOCK

Dopo oltre un anno trascorso ininterrottamente in missioni di ricerca e soccorso nel Mar Mediterraneo, dopo aver salvato e accolto a bordo più di 19.000 persone, nave Aquarius deve fermarsi brevemente per dovuta ispezione tecnica e alcune modifiche strutturali.

– Tutte le attrezzature e le dotazioni di sicurezza devono essere manutenzionate e ispezionate.
– Macchine e scafo devono essere ispezionati da un ente di classifica.

Nel bacino effettueremo inoltre alcune modifiche strutturali all’Aquarius tra le quali l’installazione di un barcarizzo [porta d’imbarco] sul lato dritto, per facilitare il trasbordo con altre navi, sia di equipaggio che di persone soccorse.

Si tratta di opere necessarie per mantenere in efficienza una vecchia signora come la nave Aquarius e consentirle di svolgere al meglio e in sicurezza il suo lavoro ma saranno due lunghe settimane di attesa per il SAR team di SOS MEDITERRANEE

Siamo pronti a ripartire e a continuare la nostra missione: SALVARE VITE UMANE IN MARE

#TogetherForRescue

Ph:  Federica Mameli / SOS MEDITERRANEE

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.